Arbitro per controversie finanziarie

Anthilia SGR S.p.A. ha aderito all’Arbitro per le Controversie Finanziarie (“ACF”), istituito dalla CONSOB (l’autorità di vigilanza sui mercati finanziari) con Delibera n. 19602 del 4 maggio 2016.
L’Arbitro, operativo dal 9 gennaio 2017, è un sistema di risoluzione stragiudiziale delle controversie che consente agli investitori, che abbiano presentato reclamo all’intermediario senza successo, di risolvere la controversia senza rivolgersi all’autorità giudiziaria.
L’ACF è competente in relazione alle controversie fra investitori e intermediari finanziari di valore non superiore a Euro 500.000 e relative alla violazione da parte degli intermediari degli obblighi di diligenza, correttezza, informazione e trasparenza nell’esercizio delle attività disciplinate nella parte II del TUF. Sono invece escluse dalla competenza dell’ACF le controversie che hanno ad oggetto danni che non sono conseguenza immediata e diretta dell’inadempimento o della violazione da parte dell’intermediario degli obblighi di diligenza, correttezza, informazione e trasparenza previsti per l’esercizio delle attività disciplinate nella parte II del TUF nonché quelle relative a danni che non hanno natura patrimoniale.

LinkedIn
Anthilia Capital Partners sgr S.p.A. Partita Iva 05855780960
Arbitro per controversie finanziarie